InTalia

Sezione
INTALIA

“InTalia” è il nome della sezione pensata per ospitare le proposte, abitualmente inserite disorganicamente dentro al Teatro Talia, per indicare, attraverso questa denominazione, l’idea di ospitare nel teatro, eventi che siano anche per il teatro. L’idea dell’Orchestra Teatralica e di Eidos è di dare un coordinamento non solo logistico, ma anche artistico alle proposte che varie associazioni fanno all’Amministrazione Comunale. In accordo con le finalità del bando, ovvero di mostrare collaborazione con le realtà territoriali, la Direzione Artistica si offre di considerare gli eventi organizzati o scelti da altri enti, sempre salvaguardando la sua autonomia artistica e le proprie linee guida.

Lunedì 26 dicembre 2011

Tagliacozzo – Teatro Talia – ore 17.30

Compagnia “Atak Teatro”
FILOMENA MARTORANO

Filumena, con tenacia e grande coraggio, affronta Domenico Soriano, borghese piccolo piccolo, chiamandolo a superare ipocrisie e pregiudizi per riconoscere le ragioni del sangue.
I figli so’ figli e so’ tutti uguali! Questo il grido disperato di un’icona degli umili votata a riscattare i disperati senza santi in paradiso. La commedia perfetta di Eduardo, tradotta e rappresentata in tutto il mondo, in una versione romana emozionante, dinamica e sorprendentemente liberatoria.

La compagnia Accademia San Paolo nasce a Roma nel 2009. Il progetto artistico è guidato da Andrea Monti, autore e regista. Il repertorio della compagnia va dalla rivisitazione dei classici al teatro di ricerca. Gli ultimi spettacoli prodotti: La trilogia della Villeggiatura di Goldoni, La trilogia del Sangue di Shakespeare, La trilogia del Menga di Monti.

Traduzione in romano, adattamento e regia: Andrea Monti

Interpreti: Tiziana Salvatori, Maurizio Faraoni, Carmine Cariglia, Patrizia Guardati, Alessandra De Michele, Lisa Recchia, Max Brugnolo, Simone Carchia, Daniele Flammini, Mauro Corso, Francesco Nicolai

Costumi: Daniela Guastini e Angela Di Donna
Scene: Alessandro Cimarelli
Aiuto Regia: Mattia Carchia e Matelda Sabatiello
Luci e grafica: Mauro Guglielmo

Domenica 29 gennaio 2012

Tagliacozzo – Teatro Talia – ore 17.30

Comunità giovanile di Subiaco
“NATALE DI SECONDA MANO – TERRA FERMA TERRA CHIUSA”

“Natale di Seconda Mano – Terra Ferma, Terra Chiusa” è basato sulla “Strage di Natale”: il naufragio di una nave di migranti avvenuto a largo della costa siciliana di Portopalo di Capopassero la notte tra il 25 e il 26 dicembre 1996. Con le sue 283 vittime, rappresenta la più grande strage navale dal secondo dopoguerra.
E’ la storia della “Yohann”, vecchia nave greca partita dal Peloponneso in direzione di Cipro con a bordo circa trecento clandestini di origine pakistana, indiana e tamil. Qui resta attraccata per due settimane, in attesa della piccola lancia che avrebbe traghettato i migranti fino a Lampedusa. In realtà il primo trasbordo fu fatale: le due imbarcazioni si toccano e la lancia “f-174” cola a picco. La vicenda esce allo scoperto solo anni dopo, quando un marinaio, Salvatore Lupo, denuncia il ritrovamento di cadaveri nelle retate di pescato, che fino a quel momento venivano regolarmente rigettati in mare, per evitare il sequestro delle imbarcazioni per indagini.
Il processo, iniziato nel 2001, trova numerosi intoppi, non ultimo il fatto che l’incidente sia avvenuto in acque internazionali, fuori dalla giurisdizione italiana. La sentenza è datata 2008, e punisce due colpevoli per tutti: Youssef, capitano della “Yohann”, e Tourab, l’armatore pakistano che organizzava questi viaggi. 30 anni di carcere per entrambi. La fitta rete di accordi politici che hanno permesso un viaggio del genere viene del tutto ignorata.

Regia e scenografia: Anacleto Lauri
Musica e testi: Simone Flamini, Valerio Pizzelli;
Interpreti: Emanuele Mercuri, Ludovica Milano, Francesca Spila, Valerio Pizzelli, Pierpaolo Zivi, Mattia Capitani, Arianna Carotenuto,
Musicisti: Simone Flamini, Emanuele Mercuri, Simone Proietti Appodia, Francesco Pelliccia, Danilo Pizzelli, Maria Sole la Torre, Paolo Sbraga

Sabato 11 febbraio 2012

Tagliacozzo – Teatro Talia – ore 21.00

RINVIATO AL 20 MAGGIO ore 17:30

“Compagnia Arte e Cultura Abusiva Mandela”
UN CAPPELLO DI PAGLIA

Percorso di sceneggiatura che attraversa diverse forme di espressione culturale prodotte da più soggetti: un filmato in video (un’inchiesta sugli anziani curata dall’Associazione Amici di Mandela;); brani di prosa e poesia di autori noti e meno noti (Carlo Levi, Rocco Scotellaro, Trilussa, Settimia Bernabei); contributi di Artemio Tacchia, studioso di storia e cultura dei paesi della Valle dell’Aniene.
Partendo dal particolare, i ricordi e la storia di alcuni anziani di Mandela, si è inteso definire e riproporre, per grandi linee, la condizione di vita dell’intera comunità in un periodo storico che va dalla fine degli anni venti alla metà degli anni sessanta.
La proposta ha come obiettivo quello di contribuire al processo di trasmissione della memoria fra le generazioni e valorizzare, nelle forme più disparate, il lavoro costante e generoso che viene espresso in tale direzione dai gruppi e dalle associazioni del territorio.

Regia: Salvatore Carciopolo
Interpreti: Beatrice Pelliccia, Claudio Pomponi, Costantino Cognetti, Daine Natalizia,Enrico Vergari, Filippo Morgante,Maria Bianchini, Maria Macchioni, Mario Lori, Martina Basili,Natalina Battista, Roberto Sasteni,Simonetta Basili, Sofia Giuliani,Viviana Felicetti
Scenografia: Costantino Cognetti
Costumi: Diana Vergari, Natalina Battista, Annunziata Lori, Gianna Corsi, Anna Maria Basili
Musiche originali Alessandro Parente
Luci ed audio: Roberto Ciancamerla, Pietro Benedetti, Maurizio Fabi
Riprese e montaggio: Fulvio Grubissich

con la partecipazione straordinaria di

Antonella Costanzo (Voce) e Alessandro Parente (Organetto)