8 giugno: La Calata del santo a tre gambe

Sabato 8 giugno – ore 21.15

Orchestra Teatralica
La Calata del santo a tre gambe

di Andrea Buoninfante
drammaturgia e regia di Giovanni Avolio
con Giovanni Avolio
musiche dal vivo Franco Pietropaoli
disegno luci Mauro Buoninfante
aiuto regia Eleonora Mineo

Sinossi dello spettacolo

“Dirò della strana e terribile processione che vi vidi che lasciommi salda memoria e orrore nell’animo. Dirò della violenza dei convenuti, del chiasso e del sangue che vidi versare, della tolleranza delle autorità, del chiasso e del sangue che vidi versare e della blasfemia che la nutre. Dirò della terribile processione pagana che quelle genti chiaman la Calata del Santo a Tre Gambe”

Un vecchio rimbambito viene trovato impiccato nella sua casa…ma tocca con i piedi per terra. Un noir in cui fanno da sfondo un’antica e misteriosa processione, le “razze” dei cittadini di Castromarso (cittadina dal nome fittizio in cui è riconoscibilissima Tagliacozzo) e dei personaggi che si aggirano per il paese mettendo in ridicolo la potente famiglia locale.

L’adattamento di un romanzo è sempre una sfida ricca di spunti, trappole e sorprese. Per questo si è deciso di operare sul romanzo come una vecchina paziente che armata di ferri per la maglia smonta una bellissimo maglione; ne disfa la trama e l’ordito per ricomporre uno scialle. Stesso materiale, stessi colori, ma un risultato nuovo. Lo spettacolo tratto dall’omonimo romanzo avrà così la stessa anima del romanzo, anche se un corpo diverso. Un unico attore donerà vita ai personaggi della storia attraverso una narrazione pulsante che faccia emergere tutte le tinte dei personaggi e della storia. Per questo il cantastorie, e il suo musicista, saranno calati nella storia stessa e creeranno attorno a sé (nell’immaginario degli spettatori) le atmosfere, le ambientazioni, i luoghi. Sarà lui a portare gli spettatori in un universo vasto e ricco; li condurrà per mano in un viaggio narrativo unico per la sua complessità ed organicità.